Come gestire l’acqua e l’irrigazione dei campi sportivi in estate

Come gestire l’acqua e l’irrigazione dei campi sportivi in estate

Ecco come gestire l’acqua e l’irrigazione dei campi di calcio in estate in 7 semplici mosse

1) Trattare il campo con gli umettanti-idratanti del terreno 2) Effettuare irrigazioni maluali localizzate

Perché

La distribuzione dell’acqua nella rizosfera di un prato sportivo è di per sé eterogenea. Insieme ad aree secche ed idrofobiche possono spesso coesistere aree molto umide tendenti a formare ristagni. Ecco perché un “equalizzatore chimico” della distribuzione dell’acqua attraverso l’intera superficie del prato sportivo uniforma l’umidità del terreno evitando gli stress idrici da carenza o eccesso d’acqua.

In estate, nelle zone del campo più sensibili agli stress idrici i trattamenti a tutto campo possono poi essere integrati con bagnature localizzate usando gli umettanti-idratanti ad alta efficacia preventivo-curativa. In tal caso si dovranno individuare le zone del campo sportivo interessate dai fenomeni d’idrofobia o comunque le aree più sensibili allo stress termico-idrico, intervenendo quindi, ogni volta che il fenomeno si presenta.

Cosa usare

Ideale è l'agente umettante-idratante Herbafer One Shot.

Il dosaggio per i trattamenti preventivo-curativi a tutto campo è di 1,5 lt/1000m2/100 lt H2O a metà maggio seguito da richiami alla dose di 1,0 lt/1000m2/100 lt H2O ogni 45 giorni. Far seguire subito una irrigazione di circa 15 minuti. Il dosaggio per i trattamenti curativi localizzati è di 0,10 lt/100 m2 in 10 lt H2O ripetuto 2 volte a distanza di 3-4 giorni. Far seguire ad ogni trattamento una intensa bagnatura della macchia di circa 15 minuti.

Per coloro che volessero utilizzare un prodotto 100% naturale non derivante da chimica di sintesi è raccomandabile Herbalat un tensioattivo proteico idratante di origine naturale, 100% biologico.

Il dosaggio per i trattamenti preventivo-curativi a tutto campo è di 2,0 lt/1000m2/100 lt H2O a metà maggio seguito alla stessa dose ogni 25-30 giorni. Far seguire subito una irrigazione di circa 15 minuti. Per i trattamenti curativi localizzati la dose è di 0,15 lt/100 m2 in 10 lt H2O ripetuto 2-3 volte a distanza di 3-4 giorni. Far seguire ad ogni trattamento una intensa bagnatura della macchia di circa 15 minuti.

IL CONSIGLIO IN PIU' Una tecnica molto efficace e meno costosa è l’uso delle tavolette umettanti come Herbawet Pastils, da inserire direttamente nell’impianto di irrigazione.

3) Nei casi più gravi, distribuire sulle macchie secche i ritentori idrici granulari

Perché

Per riparare le aree secche più gravi al fine di aumentare strutturalmente la  ritenzione di acqua del terreno applicare ai primi sintomi, direttamente sopra la macchia secca e dopo aver rimosso superficialmente l’eventuale erba secca, l’ apposito ritentore idrico granulare Zeowet una zeolite, imbevuta con Herbalat e calcio solubile. Poi , mappare la zona intersssata al fenomeno  ed a settembre-ottobre, in rigenerazione,  riempire i fori carotati sempre con Zeowet.

Come usarlo

In estate,come riporto superficiale delle macchie secche  direttamente sulla superficie del tappeto erboso: 500gr/m2. Incorporare leggermente e irrigare. In autunno e primavera in rigenerazione, dopo una carotatura profonda: 3,0 kg/m2. Riempire i buchi aperti e livellare con un apposito terriccio per tappeti erbosi  quale Zeodresser.

4) Installare impianti irrigui fissi

Come fare

L’irrigazione può essere resa più efficiente, sia in termini di costo che di risultato agronomico, se ai tradizionali tubi, aspersori, girandole etc., si sostituisce un impianto fisso sotterraneo, meglio ancora se computerizzato e con irrigatori a scomparsa.

5) Utilizzare segnalatori del livello di inbibizione del terreno

Come fare

Sul mercato esistono oggi degli straordinari rilevatori elettronici e mappatori dell’umidità del terreno legati alla mappatura tramite geo-localizzazione con il GPS. Un sistema empirico rudimentale, ma abbastanza efficace è l’utilizzo del cacciavite come segnalatore del livello di durezza del terreno. Quando la sua penetrazione nel suolo diventa difficile è il momento di irrigare.

UNA CURIOSITA' L’impronta del piede sul tappeto erboso ed il viraggio di colore dell’erba sono un chiaro sintomo dello stato di salute del prato.

6) Prevenire il ristagno e le pozzanghere

Perché

Applicare l’acqua a cicli brevi o a quantità ridotte in cicli più lunghi; ciò permette l’ottimizzazione del tasso di infiltrazione idrica senza provocare pozzanghere o ruscellamenti con seri rischi, con il caldo, di sviluppo di organismi fungini come il Pythium. Interrompere l’irrigazione al formarsi di pozzanghere, permettendo l’assorbimento dell’acqua nel terreno prima di ricominciare ad irrigare.

Cosa usare in caso di ristagni o pozzanghere che non drenano?

Consigliabile l’uso di un agente penetrante quale Holywater. Il dosaggio è di 1,0 lt/1000m2/100 lt H2O.

ATTENZIONE Non passare con i mezzi nei ristagni, calpestando poi zone asciutte del prato. Ciò provocherebbe danni e la morte dell’erba!

7) Irrigare e tagliare nelle ore fresche del mattino e non nella prima parte della sera

Perché

Il minore calore, la più ridotta ventilazione ma, soprattutto, il minore tasso di evaporazione in questi periodi del giorno riducono lo stress dell’erba attraverso una più alta infiltrazione idrica, un minore ruscellamento e ristagno. Si limitano inoltre rischi di attacchi da Pythium.

Prodotti consigliati

Agente umettante e idratante

Agente umettante-idratante. Per il controllo delle macchie secche localizzate la prevenzione delle pozzanghere.

Maggiori info Acquista online su Verdeprato Sono un giardiniere professionista Acquista dal rivenditore più vicino Acquista dal rivenditore più vicino
Agente umettante e idratante 100% naturale

Idratante del suolo 100% nautrale, contro le idrofobie

Maggiori info Acquista online su Verdeprato Sono un giardiniere professionista Acquista dal rivenditore più vicino Acquista dal rivenditore più vicino
Agente umettante in pastiglie per irrigatori

Agente umettante in pastiglie per irrigatori.

Miglioratori del terreno del prato

Zeolite per prati per nuovi impianti e bucature: ritentore idrico e miglioratore della porosità. Imbibita con tensioattivo naturale e calcio.

Maggiori info Acquista online su Verdeprato Sono un giardiniere professionista Acquista dal rivenditore più vicino Acquista dal rivenditore più vicino
Miglioratore del terreno del prato

Farina di roccia di zeolite per prati per nuovi impianti e bucature. Trattiene l’acqua e migliora la porosità del terreno.

Maggiori info Acquista online su Verdeprato Sono un giardiniere professionista Acquista dal rivenditore più vicino Acquista dal rivenditore più vicino
Terricci riparatori di buche e avvallamenti del prato

Terriccio per prato erboso per nuovi impianti e per il riempimento delle buche.

Maggiori info Acquista online su Verdeprato Sono un giardiniere professionista Acquista dal rivenditore più vicino Acquista dal rivenditore più vicino
Penetrante con acidi organici e calcio

Penetrante con acidi organici e calcio.

Maggiori info Sono un giardiniere professionista Acquista dal rivenditore più vicino Acquista dal rivenditore più vicino

Chiedi all'esperto

Desideri un nostro aiuto nella scelta del concime, del seme e degli altri prodotti per mantenere il tuo prato?
Vuoi far analizzare il tuo terreno con il servizio di analisi Herbalab?
Compila questo form e riceverai gratuitamente dai nostri esperti il consiglio giusto per te.

Iscrizione newsletter
Privacy - Accetto (Leggi)

Rimani in contatto con noi

Privacy - Accetto (Leggi)

Articoli più recenti

Articoli più letti